Ristorante Ai Balestrari – Recensione

  • Sapori e atmosfere veraci
Sending
User Rating 0 (0 votes)

Recensione Ristorante Ai Balestrari: ambiente e servizio

Un nome storico della ristorazione romana, con una storia ultracentenaria, che allarga i propri confini e diventa un franchise. È così che Ai Balestrari ha aperto una sua filiale anche a Milano, sui Navigli – quello Pavese, per la precisione. Un locale ben riconoscibile, con due sale, pareti dai colori caldi, gigantografie di icone romane del cinema alle pareti e frasi in romanesco a decorazione, oltre a un dehors interessante per i mesi estivi. I tavoli in legno e le tovaglie a quadrettoni completano l’atmosfera da trattoria d’annata, mentre il servizio amichevole, caloroso e alla mano fin dalla prima accoglienza rinforza ulteriormente l’impressione di trovarsi in un contesto piacevolmente informale e cordiale.

ai balestrari milano ambiente

Recensione Ristorante Ai Balestrari: menù e cucina

La cucina de Ai Balestrari è ovviamente quella classica romana, accompagnata anche da una scelta di pizze cotte in forno a legna – o meglio pinsa, ovvero pizza romana con impasto ai quattro cereali lievitato 72 ore. Le porzioni sono generose, specialmente nei primi piatti e fortunatamente i camerieri sono puntuali nel mettere in guardia dal fare ordini eccessivi. Tra gli antipasti si notano i classici fritti che vanno dal supplì ai fiori di zucca passando per le olive ascolane e le polpettine di melanzane, tutti piuttosto buoni; si può anche optare per un tagliere di salumi e formaggi laziali di discreta qualità o delle bruschette. I piatti forti arrivano coi primi, dove Ai Balestrari dà il meglio di sé nel portare la cucina tradizionale romana ad alti livelli: la gricia è magistrale, con il guanciale croccante al punto giusto e un sapore intenso senza strafare, ma anche la cacio e pepe, forse anche troppo ‘carica’ si difende bene, grazie alla giusta cremosità. Non mancano poi gli altri classici, dall’arrabbiata, alla carbonara, all’amatriciana fino ai piatti stagionali come la pasta e fagioli. Anche la lista dei secondi è robusta e va dai classici saltimbocca alla romana, gustosi, all’abbacchio fino alla trippa alla romana con pecorino e mentuccia, fin troppo delicata; a questi si aggiungono altri classici tra i quali la coda alla vaccinara, la coratella con cipolle o le polpette alla romana, mentre tra i contorni spuntano altri classici romani come i carciofi alla giudia o le puntarelle. Più classici i dolci, tra tiramisù, macedoniem gelati e tartufi.

gricia ai balestrari milano

Sua maestà, la gricia!

Recensione Ristorante Ai Balestrari in breve

Costo: antipasti 7/12€, primi 7/10€, secondi 9/14€, dolci 4/5€. Decisamente interessanti per la media milanese e per la zona.

Perché sì:

  • la cucina verace romana in tutte le sue sfaccettature, con punte di qualità molto interessanti nei primi
  • atmosfera alla mano da vera trattoria
  • rapporto qualità prezzo molto buono

Perché no:

  • la qualità e ok, ma alcuni piatti potrebbero dare più soddisfazione (gli antipasti, principalmente)

Ai Balestrari
Via Cardinale Ascanio Sforza, 13
20136 Milano

Please follow and like us:

Leave a Reply