Ristorante L’Altra Isola – tradizione e milanesità

  • Milanesi sia i piatti (ottimi), sia i prezzi (alti)
Sending
User Rating 0 (0 votes)

Recensione Ristorante L’altra Isola: ambiente e servizio

Non so voi, ma io la trattoria milanese classica me la immagino sempre costruita attorno a un oste che parla rigorosamente dialetto, magari un po’ brusco nei modi, un po’ avanti con gli anni e con quell’apparenza burbera tipica di chi sembra sentire la mancanza dei tempi andati ed è diffidente di quelli attuali. Forse è per questo che mettendo piede ne L’Altra Isola mi è sembrato subito di essere in un ambiente familiare: basta varcare la soglia per venire accolti dal signor Gianni, padre padrone del locale, che ti accoglie con la sua andatura e gesti lenti, l’immancabile battuta e quell’aspetto da musone che in realtà è più una facciata che un modo di essere. Ti guida nelle sale del suo locale un po’ buio, ma accogliente, nascosto in una via secondaria e a cui non daresti due lire a vederlo dall’esterno. Sembra di entrare a casa della nonna, tanto per restare in tema di tradizione, con le travi a vista e il camino in fondo alla sala e la sensazione non viene scalfita neppure dalla presenza dei camerieri cinesi – anche il cuoco è cinese e collabora con Gianni da vent’anni.

ambiente ristorante altra isola milano

Recensione Ristorante L’altra Isola: menù e cucina

Ma come, un cuoco cinese per una cucina che si professa milanese? Esatto, e con risultati sorprendenti. Il menù è ancorato saldamente alla tradizione, fin dai pochi antipasti, tra i quali spiccano i nervetti (o meglio ‘nervit’ come appaiono nel menù per rispettare la milanesità), il paté maison e il salame felino. Si entra nel vivo coi primi (le ‘minestre’) dove a farla da padrone sono un eccezionale risotto alla milanese, uno dei migliori che si possa trovare in giro, il risotto al salto e quello alla pavese. Coi secondi e piatti unici (‘piatti da farsi’) si prosegue su ottimi livelli: l’ossobuco con risotto è ineccepibile, tenero e saporito, accompagnato dal già decantato risotto giallo dalla consistenza e cottura perfette; la costoletta alla milanese è enorme, classica nel taglio, appena battuta, perfetta nella cottura e nella panatura e sovrasta delle buone patate al forno, sottili e croccanti; anche il bollito in salsa verde si fa apprezzare grazie all’ottima qualità della carne e a una buona salsa, forse un po’ insipida; idem gli asparagi alla milanese (quando ci sono) preparati con burro, grana e uova – in questo caso invece il sale è leggermente abbondante. Non si finisce qui, perché ci sono anche il foiolo alla milanese (un tipo di trippa), gli involtini di verza, il vitello tonnato e altre proposte più classiche. Sono anche disponibili delle omelette, per chi volesse andare più sul classico. Infine i dessert dove tra soufflè e gelati della casa spicca un eccellente zabaione, preparato al momento, equilibrato nei sapori e negli ingredienti, col giusto tocco di marsala. I piatti sono abbondanti, per cui non si corre certo il rischio di uscire affamati.

ossobuco con risotto ristorante altra isola milano

Ossobuco con risotto

Recensione Ristorante L’altra Isola in breve

Costo: antipasti 8/15€, risotto 12/15€, piatti principali 18/30€, dessert 8€. Non certo prezzi popolari (una cotoletta o un ossobuco con risotto a 30€ certo non si mangiano tutti i giorni), parzialmente giustificati dalla qualità e dall’abbondanza.

Perché sì: 

  • preparazione perfette per piatti tradizionali
  • uno dei migliori risotti alla milanese in circolazione

Perché no:

  • prezzi non proprio economici
  • ambiente buio e un po’ vissuto – non certo l’ideale per una cena romantica o di gala

Prova anche:

  • La Trattoria Casottel ha alcuni punti in comune, ma la qualità è inferiore
  • L’Osteria alla Grande è più conviviale a goliardica, con piatti di buona qualità (senza raggiungere l’eccellenza che si raggiunge qui)

L’Altra Isola
Via Edoardo Porro 8
20158 Milano
L'Altra Isola Menu, Reviews, Photos, Location and Info - Zomato

Please follow and like us:

Leave a Reply