Cialdini Trattoria Urbana – Recensione

  • Buona cucina di pesce, ambiente migliorabile
Sending
User Rating 0 (0 votes)

Recensione Cialdini Trattoria Urbana: ambiente e servizio

Via Cialdini è una di quelle strada in cui non ti capiterebbe mai di passare se non per un motivo specifico. Nel nostro caso il motivo specifico è recarsi all’Osteria del Biliardo, che si trova proprio in questa via: è stato così che abbiamo notato la Trattoria Urbana. Un’occhiata al menù, qualche info raccolta qua e là e la decisione di farci una visita è presto presa. Il locale ha una disposizione curiosa, con una piccola sala all’ingresso su cui si affaccia la cucina e una più ampia raggiungibile salendo qualche gradino. L’ambiente è un po’ freddo, anonimo nell’arredamento, con i soli quadri alle pareti a spiccare e dare un po’ di colore; fortunatamente però l’accoglienza è cordiale e amichevole, così come il servizio, elemento che aiuta a stemperare il clima.

cialdini trattoria urbana ambiente

Recensione Cialdini Trattoria Urbana: menù e cucina

E poi c’è la cucina, il vero elemento che fa la differenza. Il menù è stagionale e contiene quattro o cinque proposte per ogni portata, prevalentemente di pesce, e qualche fuori menù. Si viene accolti da un saluto dalla cucina, nel nostro caso un apprezzato crostino con formaggio caprino. Tra gli antipasti segnaliamo lo straccetto di calamaro con crema di broccoli e crostino al timo, che si presenta come una sorta di zuppetta piacevole e leggera, o ancora un’ottima carne salata con crostino farcito di stracciatella e delle saporite polpette di baccalà al forno, fino a delle le code di gambero con sedano, grana, champignon e riduzione di aceto che indovinano alla perfezione l’abbinamento, ma sono leggermente troppo sapide. Tra i primi le tagliatelle nere con sugo di scorfano, pomodorini confit e basilico si fanno apprezzare, ma sono i cristaiati con ragù di pesce a prendersi tutte le lodi, mentre la versione al ragù d’anatra pecca di eccessiva salatura – per gli ignoranti come il sottoscritto, i cristaiati sono una sorta di maltagliati marchigiani. Sono anche disponibili passatelli con ceci e gamberi, spaghetti alle vongole veraci e tortiglioni alla puttanesca di mare. Nei secondi tra un baccalà al forno con pomodoro, patate, olive e aromi, un filetto d’orata all’acquapazza e un controfiletto con patate spicca un trancio di tonno con verdure saltate eccellente per cottura e freschezza. E poi i dolci, con un buon tiramisù e un tortino di mele renette che si fa apprezzare, oltre a un millefogli con ricotta, miele e frutta e un moelleux al cioccolato. Breve, ma curata la carta dei vini, con poche scelte puntuali con giusti rincari.

cialdini trattoria urbana tortino di mele renette

Tortino di mele renette

Recensione Cialdini Trattoria Urbana in breve

Costo: antipati 11/12€, primi 11/13€, secondi 16/18€, dolci 5/6€. Un conto sui 35€ per un pasto a base di pesce è tutt’altro che fuori posto.

Perché sì:

  • Una interessante cucina di pesce a prezzi accessibile
  • Cucina di buon livello, con alcune punte di eccezione e qualche errore qua e là (il saleeeeeeeeeee maledizione il saleeeeeeeeee!)

Perché no:

  • La posizione e l’ambiente non aiutano a provare il locale

Cialdini Trattoria Urbana
Via Enrico Cialdini angolo Via Privata Don Giovanni Grioli,
20161 Milano MI

Please follow and like us:

Leave a Reply